Come vivere piccoli piaceri che ci colorano l’esistenza: istanti, momenti nei quali i protagonisti sono i sensi, le sensazioni, le esperienze percettive.

Nel tardo pomeriggio di qualche giorno fa mi sono ritagliata un paio d’ore di relax in riva al mare…il tramonto, la brezza leggera, i bambini che giocavano facendo capriole e ruote, due mamme che passeggiavano sulla battigia con i rispettivi neonati trasportati nelle fasce: tutto il contesto predisponeva all’abbandono, alla leggerezza.

i piccoli piaceri della vita

Camminando in una zona che non era ancora stata calpestata da nessuno ho sentito sotto i piedi un leggero solletico. Lì per lì mi sono stupita ma poi ho ricollegato che  la sera prima c’era stato un bel temporale e quindi le gocce cadendo sulla sabbia avevano lasciato la loro impronta: il risultato era una superficie leggermente rugosa come la texture dei dipinti a tempera ad olio con spatola  e croccante  come quei gelati ricoperti da uno strato finissimo di cioccolato fondente che scrocchia ad ogni morso.

La sensazione di un leggerissimo massaggio sotto i piedi era meravigliosa!

Così mi sono ritrovata a saltellare da una parte all’altra alla ricerca di zone vergini ed incontaminate da orme di bipedi e quadrupedi.
E mentre ero intenta in questa infantile attività, con un bel sorriso stampato in volto mi sono detta:
“Ecco questo è come il primo sorso di birra…”

piccoli piaceri | vita nova anima mente corpoLa lettura del libro “la prima sorsata di birra e altri piaceri della vita” risale oramai a più di un decennio fa ma la sensazione che mi ha lasciata è rimasta pressoché intatta e quando scopro un piccolo piacere – meglio ancora se inaspettato – ritorno con la mente a quelle pagine deliziose nelle quali l’autore – Philippe Delerm – descrive nei dettagli piccole gioie quotidiane.

Non è un saggio né una serie di racconti ma piuttosto un susseguirsi di istanti, momenti nei quali i protagonisti assoluti sono i sensi, le sensazioni, le esperienze percettive che – come tali – appartengono a tutti noi.
Se non conosci già questo curioso libro ti invito a leggerlo aprendo a caso le pagine e lasciandoti trasportare dal puro piacere…

E’ una compagnia perfetta per questa stagione estiva nella quale siamo più disposte al gioco, ad essere leggere (complice anche un abbigliamento più allegro e meno costrittivo), includilo nella lista dei libri da leggere in vacanza, contribuirà sicuramente all’atmosfera di relax!

E quando sarai arrivata all’ultima pagina puoi decidere di accettare la sfida di iniziare anche tu a fare attenzione a tutte quelle TUE  piccole gioie quotidiane che non assapori mai abbastanza perché distratta da mille impegni, preoccupazioni, problemi a cui far fronte.

Allenarsi ogni giorno a trovare  uno o più momenti di piacere sensoriale come faceva Amélie (nel film “il favoloso mondo di Amelie”) è un passo importante per il nostro benessere.

  • Il piacere che ne ricaviamo mette in circolo endorfine ed il risultato evidente sarà un ottimo modo per ricaricare le batterie.
  • In più spostare l’attenzione sul corpo attraverso i sensi ci fa ridimensionare eventuali situazioni stressanti o che ci appaiono spiacevoli: riacquistiamo così lucidità e la giusta prospettiva ci farà agire nel modo migliore.
  • E infine immergerci in piccole gioie sensoriali ci farà sorridere e questo ci renderà sicuramente più belle. 😉

Di piccoli piaceri ne ho una bella collezione ma restando nel mood dell’estate non ho dubbi, ecco i primi tre che mi vengono in mente:

Il canto ad intermittenza delle cicale nel silenzio delle ore più calde della giornata stando sdraiata all’ombra di una pineta magnifica e profumata.

L’odore dell’erba appena tagliata e camminare a piedi nudi su di un prato bagnato da poco.

Entrare in mare quando l’acqua sembra gelata perché si è arroventate dal sole ed è subito una sferzata di energia.

…E naturalmente

il primo sorso di birra quando si è assetate e la schiuma rimanda di solo qualche istante il piacere in cui il liquido freddo ci porterà ristoro (non importa se momentaneo) dal caldo afoso.

Ora tocca a te compilare la lista dei tuoi PICCOLI PIACERI DELLA VITA QUOTIDIANA.

Di seguito il link del libro che è stato lo spunto per l’inspirational post di luglio:

La Prima Sorsata di Birra e Altri Piaceri della Vita

 

Ti auguro una splendida estate!

Iris

Ogni giorno è un buon giorno per iniziare una VITA NOVA.

 

Vuoi far parte anche tu della famiglia di Vita Nova?

Iscriviti alla newsletter compilando il form:

 

Se l’articolo ti è piaciuto, lascia un commento qui sotto e/o condividilo con i tuoi amici suoi social.

Contribuirai a far crescere Vita Nova.

Riflessioni, domande, suggerimenti: lascia un segno del tuo passaggio. Grazie